Vlt e NewSlot regine del mercato

Il settore degli apparecchi da gioco e intrattenimento si è confermato, alla fine del 2011, come il leader indiscusso del mercato del gaming italiano. Slot machine da sempre ed ora anche le Videolotterie ormai la fanno da padrona, tanto da totalizzare, insieme, una raccolta di circa 42,4 miliardi di euro, vale a dire il 54% del mercato del gioco nazionale.

I numeri, già di per sé notevoli, assumo particolare rilevanza se confrontati con quelli del 2010: rispetto all’anno scorsoVLT e Newslot hanno infatti visto crescere i propri introiti del 29,5%, ossìa di 9,5 miliardi di euro.

Nel dettaglio le Newslot, vera locomotiva dl settore giochi, hanno chiuso l’anno con un totale di giocate pari a 29,2 miliardi (in perdita del 6 % nel confronto con il 2010), mentre per le cugine VLT l’anno è terminato con una raccolta di 12,2 miliardi.

Oltre alla evidente differenza di incassi totali, anche la somma destinata all’Erario è stata, in proporzione, minore per le le Videolotteries: lo Stato ha ricevuto dalle Slot 3,7 miliardi mentre dalle VLT “solo” 238 milioni di euro.

Il payout, ovvero ciò che ritorna ai giocatori sotto forma di vincite, si è assestato a 57,5 miliardi di euro.

Scrivi un commento