VLT “chiavi in mano” il nuovo business di Lottomatica

Una concessione dei terminali “chiavi in mano” in cambio di una percentuale sulle vincite nette è la nuova frontiera del mercato delle Videolotterie targate Lottomatica.

Il concessionario di rete leader in Italia (in quanto insieme a Bplus detiene il maggior numero di diritti di installazione di terminali per VLT) si metterà letteralmente a disposizione degli altri 9 concessionari autorizzati.

Come?

Semplicemente fornendo agli altri competitors che operano sul mercato dei giochi ed intrattenimento nazionali i terminali già assemblati e le schede che rendono possibile il gioco in rete, a fronte di una ricompensa pecuniaria.

Così facendo Lottomatica, che nel solo 2010 grazie alle Videolotteries ha raccolto 4.697 milioni di euro, cambia radicalmente la sua strategia, fornendo a terzi le proprie competenze ed i propri diritti acquisiti proprio per l’installazione e la gestione delle VLT.

Definita la linea di azione la società, che secondo le previsioni porterà nelle casse aziendali oltre 25 milioni di euro nel 2011, è attualmente impegnata nella definizione degli accordi commerciali con gli altri operatori del mercato.

Scrivi un commento