Tassazione VLT e Slot: l’Italia risponde alla Commissione Europea

Avevamo parlato pochi giorni or sono della comunicazione da parte della Commissione Europea di voler intraprendere un’indagine in diversi paesi europei (quindi compresa l’Italia) in merito alla differente tassazione applicata a newslot e Videolotterie, ipotizzando un aiuto di Stato.

A poche ore dall’apprendimento della notizia, il Ministero dell’Economia nazionale ha risposto a tale richiesta invitando ai Monopoli a fornire una sintesi del sistema fiscale applicato alle due tipologie di apparecchi oltre a una memoria sulle ragioni secondo le quali la diversa tassazione non si configura come aiuto di stato.

Va ricordato infatti che alle newslot è stato applicato un prelievo erariale che, nel corso degli ultimi anni, è oscillato tra il 13 e l’11,8% delle giocate. Le videolotterie sono state introdotte nel 2009 con un prelievo del 2%, mentre oggi è del 4% delle giocate.

Come ha più volte ricordato il Governo, le diverse caratteristiche tecniche e economiche dei due prodotti non permettono una comparazione, così come l’offerta e il target di riferimento dei due prodotti di gioco.

Scrivi un commento