SuperEnalotto, corsa alla riscossione dei premi

Negli uffici del servizio premi giocatori Sisal di Milano e Roma si sono già presentati i primi fortunati vincitori del jackpot da 40.706.447 euro, suddiviso in 56 quote da 726.900,90 euro ciascuna. Il jackpot è stato assegnato nel concorso n°78 di sabato 29 giugno 2013 grazie a un sistema della Bacheca Sisal diviso in quote da 10 euro cadauna messe a disposizione dalle ore 11:15 di sabato. Ricordiamo che nell’ordine in Lombardia sono state assegnate 15 quote; in Campania e Lazio, 6 quote ciascuno; in Puglia 5. Quattro quote assegnate in Toscana, Veneto e Abruzzo e 2 quote in Emilia Romagna, Piemonte e Calabria. Infine con una quota a segno anche la Liguria – che per la prima volta realizza un “6” – Piemonte, Friuli, Sardegna, Basilicata e Marche. Massima attenzione quindi se avete comprato una quota di un sistema SuperEnalotto nel pomeriggio di sabato perché potrebbe essere una delle quote vincenti.

Le cedole delle giocate a Caratura Speciale rappresentano l’unico titolo valido per l’incasso di eventuali vincite. Se, come in questo caso, il valore complessivo della vincita della giocata a caratura è superiore a 1.000.000 di euro e le singole cedole hanno vinto un importo complessivo superiore a 52.000 euro, la riscossione delle vincite avviene secondo le seguenti modalità: entro il 90° giorno dal giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale Generale esclusivamente presso gli Uffici Premi di Sisal S.p.A.: Via A. Tocqueville 13 – 20154 Milano; Viale Sacco e Vanzetti, 89 – 00155 – Roma che, a condizione che non sia stato presentato alcun reclamo che possa pregiudicare il diritto alla vincita rivendicata o il valore ad essa attribuito, effettuerà il pagamento entro 31 giorni dalla scadenza del termine previsto per la presentazione dei reclami. Il regolamento completo e tutte le modalità di riscossione sono disponibili sul sito http://www.superenalotto.it.

superenalotto

 

Scrivi un commento