Snai chiude il 2011 con 4,93 miliardi di raccolta

E’ stata approvata la bozza del bilancio relativo all’esercizio 2011 di Snai da parte del Cda della società. Venendo ai numeri resi noti, la raccolta dei giochi gestiti dalla compagnia (scommesse ippiche e sportive, concorsi a pronostico, newslot, videolottery, skill games e bingo online), è stata di 4,93 miliardi di euro, in linea con l’esercizio precedente.

I ricavi si sono attestati a 558,5 milioni di euro, quando nel 2010 avevano raggiunto 566,9 milioni. I minori ricavi sulle scommesse sportive – spiega il gruppo in una nota – sono compensati dall’avvio della rete videolottery. La perdita netta consolidata è stata pari a 40,3 milioni di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 32,4 milioni del 2010. L’Ebitda (il margine operativo lordo) ha raggiunto i 74,7 milioni di euro, in crescita del 16,5% rispetto a 64,1 milioni di euro del precedente esercizio.

Il risultato operativo (Ebit) è stato negativo per 5,1 milioni di euro contro i 400 mila euro del 2010. L’indebitamento netto finanziario al 31 dicembre 2011 è ammontato a 354,4 milioni di euro a fronte di 293,4 milioni di fine 2010.

E’ stata approvata la bozza del bilancio relativo all’esercizio 2011 di Snai da parte del Cda della società. Venendo ai numeri resi noti, la raccolta dei giochi gestiti dalla compagnia (scommesse ippiche e sportive, concorsi a pronostico, newslot, videolottery, skill games e bingo online), è stata di 4,93 miliardi di euro, in linea con l’esercizio precedente.

I ricavi si sono attestati a 558,5 milioni di euro, quando nel 2010 avevano raggiunto 566,9 milioni. I minori ricavi sulle scommesse sportive – spiega il gruppo in una nota – sono compensati dall’avvio della rete videolottery. La perdita netta consolidata è stata pari a 40,3 milioni di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 32,4 milioni del 2010. L’Ebitda (il margine operativo lordo) ha raggiunto i 74,7 milioni di euro, in crescita del 16,5% rispetto a 64,1 milioni di euro del precedente esercizio. Il risultato operativo (Ebit) è stato negativo per 5,1 milioni di euro contro i 400 mila euro del 2010. L’indebitamento netto finanziario al 31 dicembre 2011 è ammontato a 354,4 milioni di euro a fronte di 293,4 milioni di fine 2010.

Scrivi un commento