Slot e VLT: test sui server e macchine più “sicure”

Sono partiti i test sui server delle concessionarie della rete slot in merito al nuovo bando per la gestione degli apparecchi da intrattenimento in Italia, grazie al quale i Monopoli di Stato rilasceranno 13 licenze per gestire il network: 10 alle già note società concessionarie più altre tre subentrate con la nuova gara (Intralot, Merkur, RB Holding).

A partire da una decina di giorni fa, gli ingegneri Sogei e i rappresentanti dell’Ufficio Apparecchi dei Monopoli, hanno effuttuato i primi test sui server presso le sedi delle società concessionarie0

I provvedimenti sono resi necessari anche a causa del grande richiamo che il mercato degli apparecchi da gioco suscita in Italia: nel primo bimestre dell’anno, infatti, le slot hanno raccolto 4,7 miliardi di euro circa, mentre le videolottery hanno raggiunto quota 3,8 miliardi, in forte crescita sul 2011.

Le novità per quanto concerne le slot giungono anche d Bruxelles. Sarebbe infatti al vaglio della Commissione europea una norma che renderebbe obbligatorio l’uso di una carta per poter giocare (anche la tessera sanitaria, sono diverse le ipotesi al vaglio al momento) e l’inserimento di un lettore ottico nelle macchine che riconoscerebbero, pertanto, l’età del giocatore.

Scrivi un commento