2011, l’anno d’oro di Sisal

Non poteva aprirsi sotto migliori auspici l’anno 2012 di Sisal. A poco più di un mese dall’inizio del nuovo anno, la società che in Italia gestisce alcuni dei concorsi più popolari, ha infatti stilato il profilo finale degli introiti relativi all’anno 2011.

Secondo i dati resi noti da Sisal, gli ultimi 12 mesi hanno fatto registrare una impennata record degli incassi aziendali (volume d’affari di 13,3 miliardi di euro, in crescita del 17,6% rispetto al 2010), ottenuti sopratutto in virtù di alcune azzeccatissime politiche strategiche “orientate – fanno sapere i vertici di Sisal – a soddisfare le esigenze del consumatore con un una forte attenzione all’innovazione e alla capacità di execution operativa”.

Nel comparto delle Lotterie, per esempio, l’offerta di gioco si è ulteriormente arricchita con l’introduzione di SiVinceTutto SuperEnalotto (concorso a cadenza mensile che mette in palio tutto il Montepremi del Superenalotto) che si inserisce in una strategia di continuo rinnovamento della gamma dei giochi.

Anche per questo i servizi di pagamento hanno registrato una straordinaria crescita facendo segnare un netto +26,9% rispetto al 2010, raggiungendo un peso pari al 40% del turnover totale del Gruppo che, nell’arco dei 12 mesi, ha saputo rinnovarsi ed espandersi come non mai.

Sono state rafforzate le partnership con i maggiori players del mercato raggiungendo quota 45.000 punti vendita in Italia ed ampliando la già considerevole offerta sia attraverso l’apertura di nuovi ed innovativi punti di gioco Sisal Wincity in tutto lo stivale sia con il rafforzamento della rete Sisal Match Point.

Dopo le aperture nel 2010 a Milano e a Roma, Sisal Wincity nel 2011 ha inaugurato Torino e Brescia, e a gennaio 2012 si è aggiunta Pescara, mentre la rete di Sisal Match Point si è arricchita di nuovi 115 punti vendita. Il settore Digital ha visto l’ingresso di Sisal in nuovi segmenti ad alto potenziale, come il Poker Cash e il Casinò on Line. Inoltre la società ha anche investito per garantire un accesso ancora più facile sia da computer fisso che in mobilità.

Per quanto riguarda i numeri, in particolare  il segmento Giochi ha garantito un volume d’affari di 8,0 miliardi di euro (+12,2%), mentre i Servizi di Pagamento hanno beneficiato di una crescita del 26,9%, raggiungendo i 5,3 miliardi di euro. I ricavi si sono attestati a 525,2 milioni di euro (+19,3% sul 2010), l’Ebitda a 184 milioni di euro (+10,9% sul 2010).

Scrivi un commento