Settore giochi: entrate tributarie in calo

Nel periodo di riferimento gennaio-aprile 2013 le entrate tributarie derivate dall’intero settore dei giochi e dell’intrattenimento hanno garantito allo Stato una cifra pari a 4.421 milioni di euro.

Nell’arco dei primi 4 mesi dell’anno, secondo quanto pubblicato nel bollettino del Dipartimento delle Finanze, le entrate (che includono varie imposte classificate sia come entrate erariali dirette sia indirette) hanno subìto una flessione nel confronto con lo stesso periodo del 2012, di oltre 28 milioni di euro, pari allo 0,6% sul totale.

Se si prendono in considerazione solamente le imposte indirette, cioè derivanti da lotto, lotterie e altri giochi, il saldo è in leggera crescita (+0,2%): nello specifico dal Lotto sono giunte entrate per 519 milioni di euro (+36 milioni di euro, pari a +7,5%), dalle Lotterie istantanee per 121 milioni di euro (+22 milioni di euro, pari a +22,2%) e dagli apparecchi e congegni di gioco per 542 milioni di euro (+216 milioni di euro, pari a +66,3%).

Gli incassi totali relativi ai giochi (che includono varie imposte classificate sia come imposte dirette che come indirette) sono risultati pari a 2.689 milioni di euro (+411 milioni di euro, pari a +18,0%).

entrate-tributarie

Scrivi un commento