Settore giochi: crescono le imprese in Italia

Quello dei giochi in Italia è un settore in salute e, nonostante i venti di crisi che continuano a tirare su tutti i mercati mondiali, rimane un comparto che attira l’interesse di imprenditori pronti ad investire capitali.

A dirlo sono le cifre che riguardano il numero di imprese attive nel gaming salito di un incoraggiante 17.7% nell’ultimo periodo, portando a 5800 le sedi e le unità locali presenti su tutta la Penisola.

Andando inoltre a spulciare i dati raccolti dalla Camera di Commercio di Milano, tra il 2010 e il 2011 la crescita maggiore è stata raggiunta nelle Marche e in Abruzzo dove rispetto allo scorso anno, le imprese sono salite rispettivamente del 34,8% e  del 31,9%.

Il numero maggiore di realtà attive nel settore si registra però in Campania dove opera il 16,3% del dato nazionale; segue a ruota la Lombardia con 741 attività, pari al 12,9% del totale e il Lazio che con le sue 590 attività  rappresenta il 10,3% .

Per quanto riguarda invece le province, il primato spetta a Napoli  con 553 attività, pari al 9,6% del dato nazionale; seguono Roma (433, 7,5%), Milano (298, 5,2%) e Bari (254, 4,4%).

Scrivi un commento