Sequestri di totem e denunce nell’operazione “Skill games 2″

E’ di 44 totem per la raccolta gioco ed oltre 450 smart card sequestrate il resoconto di una operazione che ha visto impegnata negli ultimi mesi la Guardia di Finanza di Frascati in collaborazione con l’Ufficio Regionale Lazio di Aams e che ha portato alla denuncia a piede libero di 22 persone solo a Roma.

L’attività investigativa condotta sul territorio laziale dai militari delle Fiamme Gialle, ha potuto sgominare una vasta organizzazione dedita a favorire lo sviluppo del gioco d’azzardo tramite gli apparecchi totem collegati in rete ad un server.

L’operazione “Skill games 2” ha riguardato 30 esercizi pubblici di tutta Italia ed il provider su cui era ospitato il server gestito tramite una vera e propria centrale operativa che controllava i flussi di denaro e lo stato delle giocate.

Le accuse per i soggetti coinvolti (tre in particolare erano i “capi”, un ingegnere informatico romano, un napoletano e un cittadino franco italiano) sono pesanti: gioco d’azzardo, truffa ai danni dello Stato e raccolta abusiva di scommesse.

Oltre ai totem sono stati sequestrati 318 videogiochi e verbalizzati responsabili 161 responsabili sparsi tra tutte le regioni in cui è stata estesa l’attività di controllo.

Scrivi un commento