Scontro AAMS-Snai per la “questione” vincite del 16 aprile 2012

Quanto accaduto il 16 aprile scorso aveva letteralmente scosso il mondo del gioco. Quella data, infatti, verrà ricordata come il giorno del grande “malinteso” di casa Snai.

Come ben ricorderete, il 16 aprile 2012, sulla piattaforma fornita da Barcrest venne registrato un picco decisamente inusuale di vincite con richiesta di riscossione di jackpot di un numero fuori dalla norma di clienti. A quell’avvenimento, che lasciò increduli decine di giocatori, seguirono le scuse dei vertici di Snai che presero atto dell’errore tecnico e spiegarono come i ticket risultati vincenti in realtà non lo fossero.

Oggi, a quasi due mesi da quell’avvenimento, Snai ha emesso una nota per annunciare che l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) ha attivato due procedimenti amministrativi a seguito delle verifiche tecniche condotte da Sogei per conto dei Monopoli.

Di seguito il testo del comunicato: “Detti procedimenti potrebbero comportare l’emissione di provvedimenti amministrativi recanti divieto di utilizzo della piattaforma di gioco Barcrest e/o revoca dell’attuale concessione per la raccolta del gioco tramite apparecchi da divertimento ed intrattenimento. Snai, non ritenendo ricorrenti i presupposti di fatto e di diritto da cui muove l’amministrazione, svilupperà compiutamente og ni argomentazione necessaria o utile a sostegno della propria posizione al fine di ottenere l’archiviazione dei procedimenti in questione”.

Scrivi un commento