Pubblicato in G.U. il decreto sul Superenalotto online

Il decreto del 4 maggio 2011 “Misure per la regolamentazione della raccolta a distanza dei Giochi numerici a totalizzatore nazionale” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Questo passo risulta particolarmente importante per una serie di motivi: anzitutto il testo della legge determina che l’unico soggetto abilitato alla gestione e sviluppo del Superenalotto nella sua versione on line è esclusivamente il Concessionario. Il decreto prevede quindi che  i  punti  di  vendita  a distanza sottoscrivano con il Concessionario “un  apposito  contratto conforme al contratto-tipo, proposto dal concessionario e approvato da AAMS”, e ne fissa i requisiti minimi.

Spetterà al punto di vendita a distanza di realizzare l’integrazione tra il proprio sistema di conti di gioco e il sistema di elaborazione  del concessionario con la trasmissione dell’anagrafica al concessionario avverrà in  forma criptata.

Le vincite fino a 5.200 euro verranno pagate dal punto vendita a distanza con accredito sul conto di gioco. Mentre per richiedere vincite di importo superiore a 5.200 euro il giocatore sarà tenuto a esibire, presso  il punto di pagamento prescelto, un documento di identificazione valido, il proprio codice fiscale e il codice univoco della giocata vincente e  il  codice  di  identificazione  del  conto  di  gioco.

Scrivi un commento