Perché non ha senso puntare sui numeri ritardatari

Con l’ultima estrazione del lotto, che fa salire a 3 miliardi 776 milioni euro il montepremi distribuito da gennaio, il numero 29 sulla ruota di Palermo raggiunge quota 144 concorsi di latitanza, seguito dal 34 su Napoli che tocca quota 107. Sul gradino più basso del podio dei numeri con più assenze, troviamo il numero 13 sulla ruota di Genova che, con la prossima estrazione, potrebbe diventare centenario.

Ebbene, un errore in cui cadono spesso i giocatori razionali è quello di pensare che tanto più un numero è assente, tanto più sono alte le probabilità che esso esca. Ma questa teoria non ha validità: i numeri non seguono questa regola; ad ogni estrazione, le possibilità che un numero venga pescato sono le stesse di qualsiasi altro numero presente nell’urna, a prescindere da quante volte esso sia o non sia uscito. Quindi, se le probabilità che quel determinato numero esca sono di 1 a 18 (5 possibilità su 90, dati 5 numeri da estrarre su 90), dopo duecento estrazioni saranno esattamente le stesse, perché le ruote non hanno una “memoria”. E se anche il ritardatario uscirà, un giorno, non è detto che si combinerà con gli altri numeri prescelti dallo scommettitore o che ripaghi appieno dei soldi spesi su di lui fino a quel momento.

Sono in molti, tuttavia, a lasciarsi trasportare dalla legge dei grandi numeri e dall’erronea idea sopra citata, tanto che, ancora una volta, il 29 su Palermo ha raccolto giocate per 3 milioni di euro.

Festeggia intanto uno scommettitore di Arcene, piccolo paese in provincia di Bergamo, che ha guadagnato oltre 62mila euro con l’irrisoria spesa di un euro, metà dei quali sul terno e metà sulla quaterna (9-24-44-48 sulla ruota di Genova). Non meno felice sarà un giocatore San Bonifacio (VR) che, con un ambo (25-71) sulla ruota di Torino, ha portato a casa 50mila euro.

In provincia di Aprilia, Brindisi, Cosenza, Padova, Pistoia e Roma, il 10eLotto ha distribuito altrettanti premi da 10.638 euro l’uno, ripagando le giocate costituite dai numeri 3, 5 e 6.

Scrivi un commento