Nuove attività: la Campania guida la classifica delle imprese

Secondo l’ultima analisi effettuata dalla Camera di Commercio di Milano, il numero delle imprese italiane che operano nel settore dei giochi e dell’intrattenimento, sarebbe cresciuto, tra il 2010 e il 2011, di quasi 18 punti percentuali che, tradotti in cifre, significano oltre 5.800 attività nell’arco di un solo anno.

A guidare la speciale classifica delle regioni che hanno visto il maggior numero di imprese aperte negli ultimi 12 mesi  è ancora una volta la Campania con 935 attività iniziate, il 16,3 per cento del totale italiano. A seguire nella graduatoria troviamo la Lombardia (741 aziende, 12,9%) e il Lazio (590, 10,3%).

Per quanto riguarda le province a condurre è Napoli con 553 attività (9,6% nazionale), seguita da Roma (433, 7,5%), Milano (298, 5,2%) e Bari (254, 4,4%).

E sebbene accanto alle attività “fisiche”  ad invadere con forza il mercato del gambling italiano ci sia anche il settore dell’online, a mantenere il primato nche quest’anno sono le attività imprenditoriali specializzate in macchine ed apparecchi a moneta o gettone (+76,6%, con 475 aziende funzionanti).

Base solida rimangono tuttavia le ricevitorie di Lotto e Totocalcio mentre sono in calo le sale adibite alle scommesse e le case da gioco (-6,1%).

Scrivi un commento