Lotto dell’otto novembre

Il numero 29 di Palermo continua ad essere l’unico centenario a resistere, dopo le uscite del 22 e del 52 sulla Nazionale e del 71 su Torino. Mancante da 129 estrazioni, presto, però, potrebbe avere compagnia, con l’entrata nei grandi latitanti del numero 34 di Napoli, già con 92 assenze.

Nel concorso di ieri, il 29 ha raccolto giocate per 2 milioni di euro, quasi quante quelle dell’estrazione di sabato che, però, normalmente attira le giocate maggiori.

Ieri il Lotto ha regalato 21,5 milioni di euro in premi, facendo salire le vincite da inizio anno a 3 miliardi e 423 milioni. La versione classica ha distribuito 8,2 milioni (6,5 con ambi e più di uno con i terni), mentre il 10eLotto è stato maggiormente generoso, con 13,2 milioni elargiti.

Le vincite più alte del 10eLotto sono state ottenute a Sessa Aurunca, in provincia di Caserta (85mila euro); a Ladispoli, Roma (42.500 euro); a Potenza e a Senise, sempre nella provincia lucana (due premi da 32mila euro). Quella più elevata della versione classica è stata centrata a Cupra Marittima, Ascoli Piceno (23.750 euro).

Scrivi un commento