In Commissione Europea si discute il Libro Verde

Scatta l’ora del Libro Verde.

Con il numero dei paesi europei che si avvicinano al mondo del gioco online in costante crescita anche l’Unione europea vuole <vederci chiaro>, rispolverando il cosiddetto Libro Verde.

Il Libro, documento di 30 pagine promosso dalla Commissione europea per analizzare tutti gli aspetti inerenti al variegato mondo del gioco online, verrà ufficialmente presentato domani a Bruxelles.

Il dibattito che seguirà la presentazione costituirà il momento di maggior interesse per tutti gli operatori di un settore che sta conoscendo una rapida diffusione e per questo necessita di un ampio confronto fra tutte le parti coinvolte.

Parallelamente l’Unione Europea ha già reso noto di non voler imporre alcun limite legislativo per quanto riguarda il gioco online, ma semplicemente stilare un quadro della situazione il più completo ed esauriente possibile confrontandosi con i governi nazionali.

Lo scopo del Libro Verde è chiaro: con il documento si intende infatti avviare un’ampia consultazione pubblica sulle sfide che riguardano l’ordine pubblico e le eventuali problematiche derivanti dal mercato del gioco d’azzardo (lecito e illecito) online, tenendo conto del rapido sviluppo di questo settore che si rivolge direttamente ai cittadini dell’Unione Europea.

Scrivi un commento