Giochi: in sei mesi all’Erario 4,6 miliardi di euro

Ammonta a 4,6 miliardi di euro il volume di incassi versati all’Erario dal mondo del gaming italiano nel primo semestre del 2010.

La fetta più consistente è arrivata dagli apparecchi da intrattenimento con le newslot che hanno contribuito 1,9 miliardi di euro, mentre dalle VLT, le videolottery che stanno spopolando tra i giocatori di tutto il mondo, sono arrivati nelle casse dell’Erario 107,5 milioni di euro.

Subito dopo l’accoppiata slot-videolotterie troviamo le Lotterie, in particolare quelle del tipo “Gratta e Vinci” che hanno versato 945,3 milioni di euro, mentre il Gioco del Lotto ha dato allo Stato 874 milioni di euro.

Giochi numerici a totalizzatore, ovvero Winforlife e SuperEnalotto hanno versato oltre 500 milioni di euro, anche se il SuperEnalotto ha registrato un calo delle giocate nel mese di Luglio del 14% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Dal Bingo sono arrivati all’Erario 114,5 milioni di euro, dal mercato dell’Online 46,1 milioni, mentre dall’Ippica 37,7 milioni di euro.

Scrivi un commento