Gennaio-settembre 2011: lo Stato incassa 10,3 miliardi dai giochi

Secondo quanto riferito dall’agenzia Agicos, nel periodo gennaio-settembre 2011 le entrate tributarie evidenziano una crescita tendenziale del gettito dell’1,6%. Si osserva un lieve decremento rispetto alla variazione registrata nel mese precedente dovuto alla riduzione dello 0,2% delle imposte dirette e alla crescita del 3,6% delle imposte indirette.

Tra le imposte indirette si segnala un aumento del 17,1% del gettito del Lotto, delle Lotterie e delle altre attività di gioco. Le entrate totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate sia come entrate erariali dirette sia indirette), sono risultate di 10.317 milioni di euro (+1.396 milioni di euro, pari a +15,6%), considerando solo le imposte indirette il gettito delle attività da gioco (Lotto, Lotterie e delle altre attività di gioco) è di 9.932 milioni di euro (+1.449 milioni di euro, pari a +17,1%).

Hanno contribuito alla significativa crescita delle entrate relative ai giochi in particolare i proventi del Lotto per 5.112 milioni di euro (+1.438 milioni di euro, pari a +39,1%) e quelli degli apparecchi e congegni di gioco per 2.802 milioni di euro (+182 milioni di euro, pari a +6,9%).

Scrivi un commento