Enada Primavera edizione 2012 fa già parlare di sè

A poco più di tre mesi dalla chiusura dell’appuntamento autunnale di Roma, la Mostra Internazionale degli Apparecchi da intrattenimento e da gioco si prepara con largo anticipo per l’edizione di punta dell’evento in procinto di giungere alla sua 24esima edizione. Enada Primavera, che come da decennale copione si terrà nei padiglioni allestiti all’interno di Rimini Fiera, inizia già a svelare alcuni retroscena curiosi e richiamare a sé l’attenzione degli operatori di mercato e degli appassionati del gaming.

Anzitutto la manifestazione di SAPAR (Associazione Nazionale Sezioni Apparecchi per Pubbliche Attrazioni Ricreative), organizzata come da tradizione con il patrocinio di AAMS, il supporto di EUROMAT e la collaborazione di ASCOB, FIDART, ANESV, S.I.CON avrà luogo dal 13 al 16 marzo 2012, per una tre giorni di confronto tra i protagonisti del mercato del gioco nazionale ed internazionale.

All’interno degli otto padiglioni e dei 40 mila metri quadrati, i rappresentanti delle oltre 400 aziende invitate a partecipare con i propri stands, potranno godere di una vetrina unica al mondo e misurarsi con le nuove frontiere di un mercato sempre più imprevedibile e dinamico. “Potenziando la presenza di operatori provenienti dall’estero – ha commentato Simone Castelli, Direttore Business Unit a Rimini Fiera – Enada Primavera proporrà anche quest’anno una mole di contenuti capace di comunicare un senso di fiducia per il futuro. Ma, soprattutto, sarà occasione di business”.

Per quanto riguarda la sua connotazione logistica, all’interno dei padiglioni della Fiera troveranno spazio grandi imprese italiane ed estere con proposte rivolte a esercenti di sale pubbliche da gioco, sale attrazioni, biliardo, bingo, pub, bar, ristoranti, locande, resort, stabilimenti balneari, parchi tematici, parchi giochi.

Ampio spazio sarà dedicato anche a costruttori, gestori, noleggiatori, tecnici e riparatori di apparecchi da intrattenimento (dalle Newslot alle VLT, dai flippers ai biliardi passando per i videogames) e da gioco online (scommesse, internet stations, casinò, lotterie, poker texas hold’em, ecc.), operatori per la raccolta del gioco, esercizi che raccolgono scommesse, centri commerciali, circoli privati, enti collettivi. Insomma, uno sguardo a 360° sul business del divertimento.

Come se ciò non bastasse Enada Primavera 2012 sarà anche occasione di confronto fra gli operatori sui temi di più forte attualità. Per un settore che continua a crescere: se il 2010 aveva chiuso con una raccolta di 61,4 miliardi di euro, un vero e proprio record, nei primi dieci mesi del 2011 si è già toccata quota 62,3 miliardi. Si stima che a fine anno si saranno superati i 70 miliardi.

Scrivi un commento