Ddl Stabilità conferma i tagli ad AAMS per 50 milioni

Con la votazione di sabato che ha sancito il via libero definitivo al Ddl di Stabilità 2012, il Parlamento ha approvato la nuova legge finanziaria tanto sospirata soprattutto dai vertici dell’Unione Europea.

Oltre a numerose novità in fatto di lavoro, istruzione e fiscalità, il nuovo provvedimento introduce, per il settore dei giochi, una importante novità, peraltro già ampiamente preannunciata. Al comma 39 dell’articolo 4, vengono infatti confermati i tagli a carico di AAMS, l’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato.

“L’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, nell’ambito della propria autonomia – si legge nel testo del decreto legge – adotta misure di razionalizzazione organizzativa volte a ridurre le proprie spese di funzionamento, con esclusione delle spese di natura obbligatoria e del personale, in misura non inferiore ad euro 50 milioni, a decorrere dall’esercizio 2012, che sono conseguentemente versate ogni anno ad apposito capitolo dello stato di previsione dell’entrata”.

Il taglio di 50 milioni, che ripetiamo entrerà in vigore già a partire dal 2012, viene introdotto con lo scopo di adeguare AAMS ai parametri di riduzione della spesa complessiva del Ministero dell’Economia e delle Finanze. In questo modo le spese saranno ridotte di circa il 10 per cento, ossìa una percentuale in linea con quelle previste per tutte le altre amministrazioni centrali dello Stato.

Scrivi un commento