Normativa uso contanti: sopra i mille euro giocate solo tracciabili

In linea con il provvedimento entrato in vigore per qualsiasi tipo di transazione economica, anche il mondo dei giochi e delle scommesse dovrà adeguarsi al limite imposto per le “puntate” di denaro contante.

Per il settore del gaming la soglia massima consentita per le giocate con banconote è di 1.000 euro. La nuova normativa, entrata in vigore in questi giorni, prevede inoltre severe sanzioni per i trasgressori. Infatti secondo l’art. 49 del decreto antiriciclaggio e dalla legge 214 del dicembre 2011 vieta “il trasferimento di denaro contante (…) effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore in oggetto di trasferimento è complessivamente pari o superiore a mille euro”.

A comunicarlo a tutto il comparto dei giochi sono i Monopoli di Stato che hanno inoltre aggiunto come le giocate ed i rispettivi pagamenti che superano il tetto dei mille euro dovranno avvenire esclusivamente attraverso circuiti elettronici o strumenti di rilevamento tracciabili, e quindi verificabili.

Lo stesso Aams ha poi comunicato che dovranno essere i concessionari stessi ad informare adeguatamente la clientela in merito alla nuova legge indicando in maniera preventiva quali siano le forme di pagamento accettate a livello nazionale al di sopra del tetto prestabilito.

 

Scrivi un commento