Eig Milano: Schiavolin (Cogetech) e Bortoli (SNAI) a tutto campo

Giunto oggi alla seconda di tre intense giornate, l’EiG – European iGaming Congress & Expo – di Milano ha già posto sul piatto delle discussioni una serie di importanti argomenti.

Particolarmente interessanti a tal proposito sono stati gli interventi di Stefano Bortoli, Ceo di Snai e di Fabio Schiavolin, Ceo di Cogetech S.p.A, rappresentanti di due realtà in aria già da tempo di connubio commerciale. “L’acquisizione di Cogetech è imminente, anche se non c’è una data precisa e nessun time table” – è infatti ciò che Bortoli ha dichiarato in occasione della conferenza stampa di apertura della Fiera.

Il Ceo di Snai non ha voluto soffermarsi a lungo sulle strategie che la sua società ha intenzione di attuare per quanto riguarda la gara di Newslot e Vlt, sulla quale pende il ricorso intentato da Bplus. “Noi presenteremo la nostra offerta – ha comunque precisato Bortoli – e non abbiamo ancora deciso se impugnare o meno a nostra volta il bando: stimo valutando i pro e i contro delle situazioni che si verranno a creare”.

La certezza, emersa anche dalle parole del dirigente, è che Snai sia più che intenzionata a ridare fiato al comparto delle scommesse sportive, in particolar modo quelle ippiche, che più di tutte stanno subendo la netta contrazione del numero di giocate, e di cui Snai è indiscusso leader di mercato. I problemi da risolvere secondo il Ceo sarebbero sostanzialmente due: i calendari, che dovrebbero arricchirsi di eventi e la tassazione, problema più radicato che comprende la percentuale delle aliquote e il gettito erariale.

Sul rapporto tra eventi sportivi e mondo delle scommesse è intervenuto anche il Ceo di Cogetech, Fabio Schiavolin, che ha trattato l’argomento a 360 gradi ponendo l’accento sul legame tra pubblicità e televisione nonché delle sponsorizzazioni dei club sportivi.

“Nel rapporto tra sport, media e iGaming, – ha dichiarato Schiavolin – lo sport rappresenta passione e competitività, oltre che un fenomeno sociale intensificato dai media. Gli italiani amano lo sport, per l’Italia lo sport è importantissimo, quindi la pubblicità legata allo sport permette di avere un’audience molto ampia per gli sponsors. Lo sport ha molto a che fare con la scommessa: lo sport betting è infatti cresciuto molto, scommettere su un evento sportivo aumenta l’interesse per l’evento stesso. Sponsorizzare una squadra di calcio (Cogetech è sponsor del Genoa) da una grande visibilità e permette di comunicare con tante persone, oltre ad essere un investimento notevole. Alcuni operatori poi sponsorizzano addirittura le federazioni, come Bwin che l’anno scorso ha sponsorizzato la Serie B, a conferma dell’enorme visibilità che si può ottenere”.

Scrivi un commento