Codere traccia il bilancio del primo trimestre

È stato un primo trimestre positivo per il Gruppo Codere, che nel periodo Gennaio-Marzo ha visto crescere il suo fatturato in tutti i mercati, tranne che in Spagna.

Ma come si dice, nessuno è profeta in Patria.. Basta guardare i risultati conseguiti in Argentina, in Italia e a Panama, nazioni trainanti di una crescita pari a circa il 24% rispetto al 2010, ovvero 67,4 milioni di euro.
Questi sono i dati dell’EBITDA, mentre i ricavi dall’inizio dell’anno a Marzo è stato di oltre 305 milioni di euro, il 21% in più rispetto all’anno precedente.

Segno “meno” per l’utile netto per il quale è stata registrata una perdita di 300mila euro, causata principalmente dalle variazioni dei tassi di cambio sui saldi in valuta estera dei diversi paesi.
Per quanto riguarda invece gli investimenti, sono stati di 22 milioni 400 mila euro, suddivisi in 15,2 per operazioni di consolidamento e 7,2 per operazioni in Messico e incrementare le postazioni di gioco nei tre paesi sopracitati.

Scrivi un commento